Formazione Residenziale

Promosso da FeDerSerD

GIOVANI, CONSUMO DI SOSTANZE ED INTERVENTO PRECOCE TRA MITO E REALTA'

MILANO - Centro Congressi Enterprise Hotel
Giovedý 16 e Venerdý 17 marzo 2023

Accreditamento: Il Convegno RES Ŕ accreditato ECM per: medico (tutte le specializzazioni), psicologo (psicoterapia; psicologia) infermiere, educatore professionale, farmacista, tecnico della riabilitazione psichiatrica, assistente sanitario, biologo. L'evento Ŕ accreditato anche per la figura professionale dell'assistente sociale - in attesa dei crediti formativi. Crediti ECM: 7



Il consumo di sostanze psicoattive è un comportamento molto diffuso nella popolazione che generalmente inizia in età adolescenziale.
L’osservatorio europeo sulle droghe e le tossicodipendenze (EMCDDA), nel Drug Report del 2022, segnala che quasi 96 milioni di europei (il 29% della popolazione fra 15 e 64 anni) ha utilizzato almeno una sostanza illegale; i dati ISTAT riferiti all’anno 2018 riporta un consumo di alcol nel corso dell’anno da parte del 66,8% della popolazione italiana dagli 11 anni in su.
D’altra parte solo 1,2 milioni di cittadini europei sono in trattamento presso le diverse tipologie di unità d’offerta. 
Un errore che spesso si compie è quello di considerare solo la “dipendenza” come condizione di rischio ma in realtà questa rappresenta uno dei possibili quadri clinici che complicano il consumo di sostanze.
La valutazione della domanda di trattamento mette in evidenza un periodo di latenza piuttosto lungo fra l’inizio del consumo di sostanze problematico e la domanda di cura; il cosiddetto “untreated illness duration” varia fra i 7 e I 20 anni a seconda della sostanza e del contesto sociale, un periodo decisamente lungo che comporta il rischio di cronicizzazione del problema.
In ogni campo della medicina e della psicologia di oggi si considera sempre più importante la diagnosi precoce per permettere la valutazione delle possibili complicanze e un eventuale trattamento precoce e ridurre I rischi di cronicizzazione.
Anche nel campo del consumo di sostanze psicoattive l’attenzione dei servizi, è quella di intercettare I comportamenti a rischio, valutare eventuali fattori predittivi di possibili complicanze e trattare più precocemente gli eventuali quadri patologici.
Il Convegno si articola su due giornate: la prima giornata vedrà un iniziale momento di confronto sulle politiche e le strategie operative di Regione Lombardia e a seguire un momento in cui si affronteranno, con relazioni stimolo, gli elementi principali che devono portare ad un intervento proattivo nei confronti del consumo di sostanze e degli aspetti predittivi di possibili complicazioni.
La seconda giornata vedrà invece la presentazione di esperienze locali di intervento precoce nella realtà Lombarda e Nazionale.